LEAP

L’Euroland dans tous ses états (Eurolandia in tutte le sue forme)

14 x 20,8 cm - 63 p.

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non è disponibile.

Disponibile solo in formato e-book

> 5 € versione francese su Gumroad

> 5 € versione inglese su Gumroad

Loading...

Descrizione

 

In un’Unione europea in grandissime difficoltà tecniche e morali, la zona euro appare sempre più come uno zoccolo duro che ha resistito meglio del resto agli shock ricevuti per 10 anni dal nostro continente. Ed è normale: la zona euro riunisce i paesi che hanno fatto una scelta di massima integrazione; condividendo la stessa moneta, si sono imbarcati risolutamente sulla stessa barca e non hanno altra scelta che trovare i mezzi per vivere insieme. Il fatto di condividere la stessa moneta rende necessario parlare di tassazione comune e investimenti comuni.

Immediatamente, si pone la questione dei principali orientamenti da dare a questa capacità di finanziamento: sociale, ambientale, difesa, ripresa economica, occupazione,… quindi Europa politica… e si spera democratica… Finalmente ci siamo? Problema: l’Eurozona non è l’UE … quindi come possiamo costruire un’Eurozona democratica quando tutti gli occhi sono puntati su “Bruxelles” e gli unici meccanismi che dovrebbero collegare i cittadini alle istituzioni europee sono innestati nell’UE (elezioni del Parlamento europeo)?

Attraverso questa raccolta di testi scritti da personalità tanto eminenti quanto complementari, LEAP intende porre il progetto politico di democratizzazione della zona euro e dimostrare il suo potenziale di modernizzazione: la zona euro è una terra incognita nel cuore dell’UE, e quindi è la base perfetta per inventare e costruire l’Europa di domani, di cui i cittadini devono imperativamente fare appello.

Questo Rapporto Speciale LEAP è un’opportunità, abbastanza rara da essere apprezzata, per rendere possibile una “presa della Bastiglia” nella zona euro!

Langues

EN, FR

SOMMARIO

Sommario

 

Editorial
– Réenchanter les citoyens de l’Eurozone (Robert Polet)

La situation
– Quel avenir pour la zone euro ? Un panorama de l’offre politique actuelle (Adrien Piquera)
– Repères chronologiques : Les propositions de la Commission européenne
– Interview d’une Euro-éminence grise (Thomas Wieser)

Regards d’experts
– Interview : Renforcer l’Union économique et monétaire (Philippe Maystadt)
– Un fonds monétaire européen : Comment et pourquoi ? (Daniel Gros et Thomas Mayer)
– Hégémonie du dollar et multilatéralisme monétaire (Cédric du Monceau)
– Rôle international de l’euro : théorie, pratique, et perspectives (Benoît Cœuré)

Regards extérieurs
– Le RMB et l’euro : vers un rôle accru dans le système monétaire international (GAO, Haihong et LI, Yingting)
– Crise de la zone euro : quelques idées pour la résoudre (Irina Yarygina)

Perspectives
– L’insoutenable légèreté de la fiscalité (LEAP)
– Vers une Union sociale européenne (Frank Vandenbroucke)
– Petit traité d’œconomie (Pierre Calame)
– Financer un projet d’envergure européenne comme le Pacte Finance-Climat (Pierre Larrouturou)
– Pour une irruption du citoyen en Euroland (Adrien Piquera)
– Faire entre l’Europe dans le XXIème siècle (LEAP/Marie-Hélène Caillol)

AUTORI

Autori

 

Robert Polet

Funzionario belga in pensione, ex vicedirettore generale dell’Istituto europeo di pubblica amministrazione

 

Adrien Piquera

Studente di dottorato in Scienze politiche

 

Thomas Wieser

Economista austroamericano, ex presidente del Comitato economico e finanziario dell’UE, ex presidente dell’Eurogroup Working Group (EWG)

 

Philippe Maystadt

Philippe Maystadt, ex ministro di Stato belga (finanze, affari economici, bilancio …), ex presidente della Banca europea per gli investimenti (BEI)

 

Daniel Gros

Daniel Gros è un economista e direttore del Center for European Studies (CEPS)

 

Thomas Mayer

Thomas Mayer, economista tedesco, è direttore del Flossbach von Storch Research Institute.

 

Cédric du Monceau

Cédric du Monceau, UCL / Yale Economist, ex stagista presso la DG Finanze della Commissione Europea e presso l’FMI e Direttore presso la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo; ex DG del WWF-Francia; 1 ° assessore (vicesindaco) della città universitaria di Ottignies-Louvain-la-Neuve

 

Benoît Cœuré

Benoît Cœuré, politecnico, economista, membro del Comitato esecutivo della Banca centrale europea dal 2012

 

GAO, Haihong

GAO, Haihong è professore di finanza internazionale presso il World Institute of Economics and Policy e l’Accademia cinese delle scienze sociali

 

LI, Yingting

LI, Yingting, è assistente di ricerca presso il World Institute of Economics and Policy e l’Accademia cinese delle scienze sociali.

 

Dr., Prof. Irina Z. Yarygina

Dr., Prof. Irina Z. Yarygina, Professore presso l’Università delle Finanze della Federazione Russa, membro del Comitato Internazionale dell’Associazione delle Banche Russe, membro del Consiglio Scientifico per la Ricerca BRICS

 

Frank Vandenbroucke

Frank Vandenbroucke, economista (Leuven, Cambridge, Oxford), ministro della sicurezza sociale, dell’assicurazione sanitaria, delle pensioni e del lavoro nel governo federale belga (1999-2004) e ministro dell’istruzione e del lavoro nel governo regionale fiammingo (2004-2009), Professore all’Università di Amsterdam.

 

Pierre Calame

Pierre Calame, politecnico, ex alto funzionario del Ministero francese delle attrezzature, presidente onorario del consiglio di amministrazione della Fondazione Charles Léopold Mayer per il progresso dell’uomo.

 

Pierre Larrouturou

Pierre Larrouturou, ingegnere agrario ed economista. Pierre Larrouturou ha appena pubblicato “Per evitare il clima e il caos finanziario” con il climatologo Jean Jouzel a Odile Jacob, preceduto da Nicolas Hulot.

 

Marie-Helene Caillol

Marie-Helene Caillol è presidente dell’European Laboratory for Political Anticipation (LEAP / Europe2020), un think tank che ha sviluppato e formalizzato il metodo di anticipazione politica. Fondato nel 1997 da Franck Biancheri (1961-2012), pubblica il GEAB (GlobalEurope Anticipation Bulletin), una lettera mensile sulla crisi sistemica globale distribuita in 4 lingue.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su print

DÉPOSEZ VOTRE MANUSCRIT

INVIA IL TUO MANOSCRITTOT

SUBMIT YOUR MANUSCRIT